21.02.2011 11:00 

La società Feldschlösschen ha ottenuto ottimi risultati nel 2010 in un mercato estremamente competitivo. Il marchio Feldschlösschen ha nuovamente consolidato la sua posizione leader nel mercato svizzero della birra. Tuttavia nemmeno Feldschlösschen ha potuto sottrarsi completamente al trend negativo che sta vivendo il mercato della birra in Svizzera (-0,5%). Il volume complessivo delle marche di birra nazionali e regionali prodotte da Feldschlösschen è diminuito dello -0,3%. La concentrazione della produzione di birra in un unico stabilimento avviata l’anno scorso permette a Feldschlösschen di restare competitiva a lungo termine.

Rispetto all’anno precedente, l’intero mercato svizzero della birra ha beneficiato del bel tempo nella prima metà del 2010 e dell’aumento delle vendite in occasione dei campionati mondiali di calcio. Al contrario, nel secondo semestre il brutto tempo e l’introduzione del divieto di fumare hanno avuto ripercussioni negative sulla gastronomia. Nel 2010 il mercato svizzero della birra ha registrato un aumento di +1,0% mentre la produzione nazionale è calata dello -0,5%, mentre le importazioni di birra hanno visto un incremento più significativo di +6,7%.

Il marchio Feldschlösschen resiste grazie all’innovazione
L’andamento negativo delle birre nazionali nel mercato svizzero non ha risparmiato del tutto neanche Feldschlösschen con la sua vasta gamma di marchi di birre svizzere: il volume complessivo dei marchi di birre nazionali e regionali prodotte da Feldschlösschen è diminuito dello -0,3% rispetto all’anno precedente. Il volume complessivo delle bevande (compresa l’acqua) è sceso del -0,7% e il fatturato ha registrato una perdita di -2,3%.

In considerazione dell’andamento negativo delle birre nazionali, il risultato positivo della più famosa marca di birra della Svizzera è ancora più sorprendente: il marchio Feldschlösschen ha guadagnato nuovamente quote di mercato nonostante la tendenza negativa. A quest’ottimo risultato ha contribuito in particolare il nuovo prodotto Feldschlösschen Premium. E un altro nuovo prodotto è già stato lanciato sul mercato: la Feldschlösschen Bügel, una birra speciale nella tradizionale bottiglia con il tappo a macchinetta lanciata da Feldschlösschen all’inizio del 2011, riscuotendo subito un buon successo nel settore della gastronomia.

Grandi sfide e cambiamenti
“Ci troviamo a dover affrontare grandi sfide e cambiamenti del mercato svizzero della birra”, sottolinea il CEO di Feldschlösschen Thomas Metzger. In questo contesto cita da una parte lo spostamento continuo dalla gastronomia verso il commercio al dettaglio, il costante aumento dell’importazione di birre a basso prezzo nel mercato svizzero e la continua pressione politica sull’intero settore. “In un mercato fortemente conteso è quindi ancora più importante impegnarsi costantemente per garantire l’efficienza e per imboccare per tempo la giusta direzione. La concentrazione della produzione di birra presso lo stabilimento di Rheinfelden ci permette di mantenere la competitività a lungo termine e di rafforzare ulteriormente la nostra posizione sul mercato.” Ad agosto dell’anno scorso Feldschlösschen ha annunciato di trasferire la produzione della birra Cardinal a Rheinfelden entro giugno 2011 e di chiudere la sede di Friburgo.

Di fondamentale importanza per il CEO di Feldschlösschen Thomas Metzger è la revisione prevista per la legge sull’alcol. “Sono in programma numerose altre regolamentazioni inutili che colpiscono duramente l’intero settore e che mettono quindi in pericolo i posti di lavoro. L’applicazione delle disposizioni esistenti sarebbe certamente un mezzo più efficace della promulgazione di nuove leggi.”

Supporto per il marchio nazionale Cardinal
“Nel corso dell’anno prossimo focalizzeremo le nostre attività sul marchio Cardinal”, annuncia Thomas Metzger. “Continueremo a supportare l’amato marchio nazionale Cardinal attraverso interessanti promozioni e sorprendenti lanci di nuovi prodotti.” Ai cinque grandi festival musicali sponsorizzati da Cardinal (Paléo, Rock Oz'Arènes, Gampel, Gurten e Zurigo Openair) si aggiunge anche la recente sottoscrizione di un nuovo contratto di sponsorizzazione per il marchio Cardinal con la squadra di hockey HC Fribourg-Gottéron.

Uno dei momenti più importanti dell’anno di Feldschlösschen sarà la “giornata a porte aperte” il 3 settembre 2011 a Rheinfelden durante la quale l'azienda festeggia il 135° anniversario. “Lo spirito pionieristico dei fondatori, che nel 1876 hanno dato il via alla storia di successo di Feldschlösschen, continua a vivere ed è importante oggi come 135 anni fa”, sottolinea il CEO Thomas Metzger. “Motivo sufficiente per proseguire il nostro lavoro con orgoglio.”

 

Nuova riduzione delle emissioni di CO2 l’anno scorso
Nel 2010 Feldschlösschen ha nuovamente ridotto le emissioni di CO2 dovute all’utilizzo di combustibili fossili del -5,3%. È stato così possibile superare l’obiettivo di una riduzione minima delle emissioni del 4%.

Nel 2007 Feldschlösschen ha raggiunto un accordo per degli obiettivi concreti di riduzione delle emissioni di CO2 con l'Ufficio Federale dell'Energia, e da allora collabora strettamente con l'agenzia EnAW (Energieagentur der Wirtschaft). Dal 2007 Feldschlösschen ha ridotto del 19% le emissioni di CO2 provenienti dall'utilizzo di combustibili fossili.

Per i prossimi anni l’azienda ha programmato ulteriori riduzioni come minimo del 4% all’anno. Per riuscire a ridurre considerevolmente anche le emissioni dovute ai carburanti (gasolio e benzina), l’azienda investe in una nuova flotta di camion. Feldschlösschen utilizza 136 veicoli che soddisfano le più recenti normative ambientali. Inoltre, dall’autunno 2010, Feldschlösschen utilizza cinque furgoni elettrici per le consegne ai clienti del settore della gastronomia. Questi veicoli a emissioni zero vengono impiegati nelle aree urbane di Basilea, Zurigo, Berna, Ginevra e in Ticino.

 

Panoramica del mercato svizzero della birra 2010

                                                        Volume 2010
                                                        Variazione rispetto
                                                        all'anno precedente

Produzione nazionale                     -0,5%

Importazioni di birra                      +6,7%

Totale mercato svizzero
della birra                                      
+1,0%

Fonte: Associazione svizzera delle birrerie

 

Panoramica degli indicatori 2010 della società Feldschlösschen

                                                        Volume 2010
                                                        Variazione rispetto
                                                        all'anno precedente

Volume di birra: produzione
natzionale                                      
-0,3%

Acqua                                              +0,9%

Totale bevande                               -0,7%

I dati non tengono conto delle esportazioni

                                                         Fatturato nett 2010
                                                         Variazione rispetto
                                                         all'anno precedente

Birra (comprese le birre anal-        -1,7%
coliche, escluse le esportazioni 

Acqua                                               -6,9%

Totale bevande                                -2,3%

 

Feldschlösschen Bibite SA
L'azienda Feldschlösschen con sede a Rheinfelden AG è la principale birreria della Svizzera. Feldschlösschen rappresenta 135 anni di cultura della birra e di competenza e dà lavoro a 1300 persone in tutta la Svizzera. Feldschlösschen produce e commercializza in Svizzera, fra le altre cose, i marchi di birra Feldschlösschen, Cardinal, Carlsberg, Hürlimann, Gurten, Warteck e Valaisanne, le marche di acqua minerale Rhäzünser e Arkina ed è licenziataria della Schweppes. In quanto parte del Gruppo Carlsberg, Feldschlösschen beneficia della rete e della dinamicità di questo produttore di birra attivo in tutto il mondo.

www.feldschloesschen.com

 

Per informazioni:
Markus Werner, Responsabile comunicazione aziendale
Tel. 058 123 48 39 / markus.werner@fgg.ch